Per un antipasto goloso nel giorno di Pasqua o come piatto unico nel giorno di Pasquetta, la frittata di maccheroni è la ricetta napoletana che rende felici grandi e bambini. Ecco qui la vera ricetta!

La storia di un mito.

La frittata di maccheroni nasce a Napoli e quasi sicuramente deve il suo successo al mix di ingredienti con cui è realizzata, alla facilità di consumo e alla golosa e croccante crosticina che racchiude un cuore morbido e filante di pasta e formaggio. Oggi, la frittata di maccheroni, è passata da essere un piatto della tradizione napoletana a ricetta preparata in tutta Italia nel periodo di Pasqua e non solo.

L’invenzione della ricetta.

In cucina non si butta via niente! Questo è il principio alla base dell’invenzione della frittata di pasta dove l’ingrediente principale sono gli avanzi del giorno prima, in particolare la pasta avanzata. I Napoletani con maccheroni intendono tutti i tipi di pasta “maccarun”, da quella lunga a quella corta, anche se in genere si preferisce la pasta lunga e in bianco. Con il passare del tempo, la ricetta è stata rielaborata e si sono aggiunte, oltre alle uova e al formaggio, il pomodoro o altri condimenti. Oggi la frittata di maccheroni viene consumata come secondo piatto, antipasto o a cubetti per gli aperitivi.

Da non perdere!

Se passeggi per le vie di Napoli non perderti la “frittatina di pasta”: la variante della frittata di maccheroni più piccola e servita come fast food dalle friggitorie della città.

La vera ricetta.

Per preparare la vera frittata di maccheroni ti servono i seguenti ingredienti:

  • 350 gr di spaghetti
  • 5 uova
  • 50 gr di salame napoletano o pancetta
  • 100 gr di provola o scamorza
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • Pepe nero q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio q.b.
  • Una noce di burro

Procedimento:

Per prima cosa cuoci al dente gli spaghetti in acqua salata e bollente.  Nel frattempo taglia a pezzetti il salame napoletano e a fettine la provola. In una ciotola sbatti le uova con il parmigiano, un pizzico di sale e di pepe nero.

Quando la pasta sarà cotta, scolala molto bene e mettila in una ciotola con una noce di burro. Ora aggiungi il salame alla ciotola con le uova e successivamente gli spaghetti. Mescola bene.

Riscalda in una padella antiaderente un filo d’olio, versa metà composto di pasta e aggiungi il caciocavallo e ricopri con la restante pasta. Fai cuocere a fuoco lento. Quando si forma una leggera crosticina sul lato inferiore girala con l’aiuto di un coperchio o piatto e completa la cottura. La fritta di maccheroni è così pronta per essere servita. Provala con un calice di vino dal profumo intenso e dal gusto pieno e fruttato come il nostro Sancrispino Bio Sangiovese Merlot. Sarà una Pasqua di sapori!

Ps. Se ami i piatti di Pasqua della tradizione italiana, prova anche la ricetta della Torta Pasqualina.

frittata di maccheroni